LA GUARDIA COSTIERA SEQUESTRA AREA DI 2400 METRI QUADRATI A PROCIDA

I MILITARI GUIDATI DAL T.V. CALOGERO CARAPEZZA

0
57

Procida -Nella giornata di ieri il personale dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Procida, nell’ambito delle più ampie attività di vigilanza coordinate dalla Direzione Marittima della Campania, ha individuato un’area utilizzata impropriamente come discarica di rifiuti. La zona, in parte in uso ad un importante operatore turistico, è già stata oggetto, in passato, di analoghe attività investigative, ed è risultata totalmente invasa da rifiuti, anche pericolosi, e materiali di scarto edilizio.

I militari intervenuti hanno quindi proceduto ad identificare i responsabili cui sono stati ascritti reati di varia natura tra i quali l’omessa ottemperanza all’Ordinanza Sindacale per la bonifica del sito, la realizzazione di una discarica non autorizzata di rifiuti, miscelazione di rifiuti pericolosi aventi differenti caratteristiche di pericolosità ovvero di rifiuti pericolosi con rifiuti non pericolosi.

È quindi seguito il sequestro dell’area di oltre 2400 metri quadrati e il deferimento, all’Autorità giudiziaria di Napoli, dell’imprenditore e dei proprietari delle aree, cui spetterà l’onere di porle in pristino. L’operazione si inquadra nell’ambito del costante impegno che il personale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera pone a tutela dell’ambiente ed, ancor più in generale, a difesa dell’ecosistema e del suo equilibrio.

LEAVE A REPLY